Biografia: Formazione

Studia alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala (Dir. Art. Esmée Bulnes) e alla Scuola di Ballo del Teatro Bolshoi di Mosca (Dir.Art. Sofia Nikolaevna Golovkina) diplomandosi con il massimo dei voti. 

Si perfeziona al Teatro Bolshoi di Mosca con Marina Timofeevna Semёnova, un mito della grande Scuola russa.

Il Teatro alla Scala le conferisce il Diploma di specializzazione per Maître de Ballet.

Biografia: Percorso lavorativo

Entra, giovanissima, a far parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala. Debutta come Prima ballerina con la Compagnia del Teatro Bolshoi di Mosca al Palazzo dei Congressi del Cremlino nel ruolo della Principessa Florine (Passo a due dell’uccellino azzurro) nella “Bella Addormentata” – Coaching: la grande Maestra Marina Timofeevna Semёnova.

È Prima ballerina in molti Teatri italiani e stranieri, tra cui: 

Teatro Nemirovich-Danchenko e Stanislavsky di Mosca, Compagnia Aterballetto (Teatro Romolo Valli), Teatro Comunale di Bologna, Compagnia Carla Fracci, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Margherita di Genova, Teatro Petruzzelli di Bari e molti altri…

Partecipa a Tournée in Russia, Giappone, Italia, Spagna, Grecia, Turchia, Francia, Svizzera, Germania e Austria. 

Danza per i seguenti coreografi:

George Balanchine, Roland Petit, Amedeo Amodio, Marius Petipa, Jules Perrot, Michel Fokine, Rudolf Nureyev, Yury Grigorovich, Vladimir Bourmeister, Evgenij Poljakov, Alexei Tchitchinadze, Geoffrey Cauley, Wayne Eagling, Luc Bouy, Ugo Dell’Ara, George Iancu, Loris Gai, Sebastiano Coppa.

Oltre essere interprete in veste di Prima ballerina del balletto di repertorio romantico e classico di cui è profonda conoscitrice dello stile … stile che padroneggia alla perfezione…

-…è tragica protagonista al Teatro Nemirovich-Danchenko e Stanislavsky nel balletto “Francesca da Rimini” in coppia con Oleg Iegorov; Coreografia: Alexsey Tchitchinadze 

-…è partner ideale di Amedeo Amodio nel “flauto danzante” dove accompagnati dal Flautista Severino Gazzelloni e dal Percussionista Tullio De Piscopo, formano una coppia di grande affiatamento.
“Il flauto danzante” ideato e coreografato dallo stesso Amodio, viene riconosciuto dalla critica un capolavoro di raffinatezza, di stile compositivo e di modernità.                                                                                                             

Tournée nei maggiori Teatri e Festival Italiani. 

Il loro affiatamento si conferma anche all’Aterballetto nella coreografia di Roland Petit “Le jeune homme et la mort”.

(…) “Le jeune homme et la mort” la famosa coreografia di Roland Petit su musiche di Bach, ottimamente interpretata da Amodio e Carmen Ragghianti. (Il Resto del Carlino).

In RAI in ambito televisivo con Amedeo Amodio sono protagonisti del Passo a due “Ljuba” (durata 26 min.); Coreografia: Amedeo Amodio; Musica: Alearco Ambrosi; Regia: Emilio Gaslini. Il balletto “Ljuba” è un lavoro di ricerca all’avanguardia, con uno stile innovativo con sovrapposizioni di immagini e fotogrammi.

-…si rivela cristallina interprete nei balletti di George Balanchine “Apollon musagète” nel Ruolo di Polimnia e in “Concerto Barocco” nel ruolo principale al Teatro Comunale di Bologna; Dir. Art. Enrico Sportiello.

(…)Due gambe perfette! (L’Agenda della danza ’79-’80) 

-…partecipa allo spettacolo “Soirée Satie” accanto all’attore Paolo Poli e al pianista Antonio Ballista. Regia: Paolo Poli; Coreografia: Carmen Ragghianti  

(…)“Tre assi per Monsieur Satie” ovvero “Soirée Satie” con la voce di Paolo Poli; con i piedi di Carmen Ragghianti; con le mani di Antonio Ballista è una vera chicca per gli amatori e no. (Il Resto del Carlino)                                                        

Tournée nei maggiori Teatri Italiani. 

-…è Prima ballerina accanto alla grande Stella della Danza Carla Fracci in tanti spettacoli ideati e curati nella Regia dal Maestro Beppe Menegatti: “Olga, Masha e Irina: tre sorelle”, “Lord Byron”, “Cigale”, “Sogno romantico ovvero le divine alla sbarra”, … 

La ricca collaborazione ha poi modo di proseguire anche nel balletto “Filumena Marturano” con protagonista Carla Fracci, dove Carmen Ragghianti è Assistente alla Coreografia di Luc Bouy. Lo spettacolo del Maestro Beppe Menegatti, liberamente tratto dall’omonima commedia di Edoardo De Filippo, viene allestito al Teatro San Carlo di Napoli e al Teatro dell’Opera di Roma.

È Professeur – Maître de Ballet per:

Aterballetto (Teatro Romolo Valli), Teatro La Fenice di Venezia, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro dell’Opera di Roma, Sächsische Staatsoper Dresden, Finnisch National Opera and Ballet Helsinki.
Alle sue lezioni hanno partecipato: Vladimir Derevianko, Maximiliano Guerra, Isabelle Guerin, Manuel Legris, Viviana Durante, Élisabeth Platel, Jean Guillaume Barth, Ulyana Lopatkina, Oriella Dorella, Massimo Murru, Roberto Bolle.

Un sentito grazie …

Un sentito grazie ad Esmée Bulnes, Elide Bonagiunta, Elda Gariboldi, Carola Zingarelli, Sofia Nikolaevna Golovkina, Maris Liepa, Marina Timofeevna Semёnova, Vladimir Bourmeister, Vladimir Tschaikowsky, Alexei Tchitchinadze, Amedeo Amodio, Patricia Neary, Enrico Sportiello, Paolo Poli, Antonio Ballista, Carla Fracci, Beppe Menegatti, Evgenij Poljakov, Vladimir Derevianko.

You cannot copy content of this page